Isola di Brač

Isola di Brač

Scegliete appartamenti "Moj mir" in Povlja sull'isola di Brač per vacanze indimenticabili

Brač è l'isola croata nel mare Adriatico vicino a Spalato. Con un area di 395 km², è la più grande isola della Dalmazia e la terza più grande isola nel mare Adriatico. Brač è lungo circa 40 km con una larghezza media di 12 km. La vetta più alta è Vidova Gora, anche la vetta più alta di tutte le isole dell'Adriatico (778 m). Brač è una delle isole più soleggiate dell’Adriatico con circa 2700 ore di sole all'anno. Mentre soleggiato, la brezza del vento d’estate, chiamato Maestral, soffia quasi quotidianemente svolta calde gorniate estive confortevole. Dal momento che l'isola non ha grandi città o l'industria pesante, le spiagge sono incontaminate con acqua cristallina. La città più grande è Supetar, dove si trova il porto dei traghetti tra Spalato e Brač. Il traghetto viaggia anche tra Makarska e Sumartin.

Quattro simboli naturali di Brač che lo rendono riconoscibile in tutto il mondo debe essere sottolineato, ad esempio spiaggia di Zlatni rat (il Corno d’Oro), Vidova Gora (il monte San Vito), la grotta del Drago e l’eremo di Blaca. Spiaggia di Zlatni rat a Bol è stato incluso nella lista delle dieci più belle spiagge del mondo. Brač è famosa anche per la pietra usata per costruire alcuni degli edifici più famosi del mondo, olio d'oliva e un mare limpido con molte calette nascoste.

Il Corno d'Oro (Zlatni rat)

Zlatni rat è probabilmente la più famosa spiaggia sul mare Adriatico, che si trova in un luogo appartato a Bol, sulla costa meridionale dell'isola. A causa della sua singolarità e belleza, questa spiagga è uno dei simboli più famosi del turismo croato. Si tratta di un corno o una punta di ciottoli che si estende per circa mille metri, circondato dal mare cristallino. La spiaggia è formata da un sedimento di ciottoli fine nei pressi della barriera sottomarina, che si estende come una lingua 500 metri nel mare. La particolarità di questa spiaggia è che la sua forma cambia al variare delle maree, delle correnti e del vento. Un quasi costante vento, chiamato Maestral e un'acqua cristallina la rendono una metà obbligata per gli amanti del windsurf. La spiaggia è contornata da una pineta, nella quale si possono trovare dei resti di una villa romana, compresa un'antica piscina.

Zlatni rat si trova a 24 km da Povlja ed è il luogo ideale per una gita di un giorno. C'è un grande parcheggio vicino alla spiaggia. Bol è la città più antica dell'isola di Brač e una delle più famose località balneari dell'Adriatico. Oltre ai monumenti culturali, Bol ha anche una serie di bellezze naturali.

Il monte San Vito (Vidova gora)

La cima Vidova gora (778m) è la più alta dell'isola di Brač ma anche di tutte le isole dell'Adriatico. Si trova nella parte meridionale dell'isola, sopra Bol. Vidova gora offre una splendida vista del Bol, il popolare spiaggia Zlatni rat, il mare Adriatico e le isole di Hvar, Vis e Šolta, le montagne Mosor e Biokovo, e in una giornata molto soleggiata e chiaro il monte Gargano in Italia diventa anche visibili. Proprio accanto a questa bella belvedere si possono vedere i resti di una antica fortezza illirica. Il nome 'Vidova gora' deriva da 'Svantevid', il nome di uno degli dei slavi, ma dopo la cristianizzazione dei croati, il nome viene attribuito a San Vid (San Vito), i cui resti si trovano a circa un centinaio di metri dalla cima.

La cima Vidova gora si trova a 24 km da Povlja ed è accessibile anche per gli auto, e ci sono anche ristoranti nelle vicinanze.

La grotta del Drago

La grotta del Drago si trova vicino al villaggio di Murvica, sulle pendici meridionali del Vidova gora. Il nome grotta del Drago deriva dal rilievo del misterioso drago trovato all'interno della grotta. È stato anche un tempio e un ritiro per i sacerdoti glagolitici (si presume che in seguito loro fondarono l’eremo di Blazza). La grotta e i rilievi sono il monumento della vita monastica dei sacerdoti glagoliti del XV secolo. La grotta stessa è lunga 20 metri e diviso in quattro sale. La prima cappella è dedicata alla Madonna. Ci sono anche rilievi della Madonna con gli angeli, la luna, drago e altri, scolpite nella roccia. Molti scienziati hanno cercato di spiegare il significato dei rilievi - la maggioranza ritiene che i rilievi contengono elementi di mitologia slava e iconografia cristiana. La grotta è interessante perché proprio qui viene riconciliata la cultura pagana con il cristianesimo.

Una visita alla grotta del Drago è possibile solo con una guida turistica. Il viaggio dura 4 ore, a partire dal villaggio Murvica, che si trova 33 km da Povlja. La passeggiata per la grotta prende più di un'ora, quindi è necessario prendere scarpe sportive e acqua con voi.

L'eremo di Blazza

L’eremo di Blazza, sull'isola di Brač, è un monumento unico sulla costa croata. Oggi è in parte un museo, ed è stato costruito su una ripida scogliera. L’eremo di Blazza è stata fondata da sacerdoti glagolitici da Poljica fuggiti per l'isola di Brač durante l'occupazione turca. Nel 1552 la comunità sacerdotale è stato stabilito, e nel 1570 hanno ricevuto il permesso di costruire un monastero e la chiesa. Sacerdoti prodotto vino, miele e altre culture e divenne molto potente e ricco in questo periodo. La ricchezza ha permesso loro di investire in studi scientifici, e l’eremo di Blazza, tra le altre cose, è stato anche un osservatorio astronomico di fama mondiale. Il monastero aveva il suo ufficio stampa. L'arredamento monastero è molto interessante, e la chiesa stessa fu restaurata in stile barocco. Il monastero comprende anche una collezione di armi, vecchi orologi e una ricca biblioteca.

Una gita in barca da Bol vi porterà alla spiaggia di Blazza, che si trova a 45 minuti a piedi al monastero. Il monastero è aperto tutti i giorni tranne Lunedi. Il monastero è raggiungibile anche dalla Vidova gora.